Società Bibliografica Toscana
Società Bibliografica Toscana Società Bibliografica Toscana
Società Bibliografica Toscana
In evidenza:
11.
Giovanni Antonio Pecci.
Grosseto Citt Vescovile, da lo Stato di Siena antico, e moderno (pt. V, cc. 33-192)
Trascrizione a cura di Mario de Grgorio e Doriano Mazzini.
(Sinalunga, Tipografia Rossi) 2012.

Il volume, pubblicato in duecento esemplari numerati in occasione della traslazione del presidente onorario della Societ Bibliografica Toscana monsignor Rodolfo Cetoloni alla sede vescovile di Grosseto da quella di Montepulciano, costituisce una parte del lungo e impegnativo lavoro di trascrizione e annotazione che i due curatori stanno svolgendo da anni sullopera dellerudito senese Giovanni Antonio Pecci Lo Stato di Siena antico, e moderno, opera tesa a illustrare il passato e il presente dellantico dominio della Repubblica senese, il cui territorio, allepoca dellultima stesura del manoscritto (1767), era stato da circa un anno suddiviso in due province, superiore e inferiore. Comunemente conosciuta come Terre e castella o come Il Repetti senese, lopera ha visto nel 2009 la pubblicazione dei primi due volumi, che trascrivono le parti I-IV del manoscritto. Operazione indispensabile per restituire a questa fonte, che si segnala per il suo indiscutibile valore documentario, oggetto nel passato di attenzione da parte dellerudizione storica locale e dai primi dellOttocento utilizzata in maniera parcellizzatae scientificamente discutibile con trascrizioni condotte indifferentemente sulle stesure del manoscritto conservate nella Biblioteca Comunale e nellArchivio di Stato di Siena o nella Biblioteca Moreniana di Firenze, la dignit di una vera e propria, e unica, storia dello Stato senese. Trascrizioni che non hanno preso in considerazione i vari problemi indotti proprio dalla diversit delle versioni del manoscritto: la loro evidente gerarchia cronologica, le molte integrazioni testuali contenute nella successione delle versioni, laggiornamento delle fonti citate, ladeguamento dellopera al progressivo mutamento dellassetto politico, amministrativo, demografico, storico, economico del territorio dellantica Repubblica senese. Ledizione in corso tiene conto dellultima e pi affidabile stesura del testo manoscritto, autografa dello stesso Pecci e collocabile al 1767, a pochi mesi dalla morte dellautore: quella conservata nellArchivio Storico della Banca Monte dei Paschi di Siena. Versione finora mai presa in considerazione e che consta di 3500 carte che illustrano le vicende di 196 localit, appartenenti oggi alle provincie di Siena, Grosseto, Arezzo e Viterbo. Ledizione viene condotta aggiornando le citazioni archivistiche e bibliografiche in modo da fornire uno strumento di lavoro utile e dettagliato per gli studiosi e per i ricercatori.

Copyright 2013-2015 - Società Bibliografica Toscana - Piazza Matteotti, 53049, Torrita di Siena - Codice Fiscale 90022750526
Vietata la riproduzione anche parziale, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo dei contenuti di questo sito senza autorizzazione esplicita.